• Menu
  • Menu

Crociera in Grecia in barca a vela, 2014 ( 21 agosto, Missolongi, Grecia.)

Partiamo senza vento per andare al marina di Missolongi a 38 miglia di distanza.

La notte passa tranquilla e quando ci risvegliamo il vento si è dimenticato di noi.

Chopin invade la barca e facciamo colazione. Andiamo a prendere un caffè al bar con WIFI e scarico anche i giornali a cui sono abbonato, “La Nuova Sardegna” e “La Repubblica”. Partiamo senza vento per andare al marina di Missolongi a 38 miglia di distanza. Procediamo a motore sino a 7 miglia dal ponte di Patrasso, si alza il vento di 20 nodi e boliniamo verso la meta. Quando siamo vicino al ponte cala il vento e procediamo a motore sino al canale di ingresso di Missolongi. Il passaggio sotto il ponte è sempre uno spettacolo. Il ponte è sorretto da 4 piloni e da tantissimi cavi che tengono sospeso l’acciaio e il calcestruzzo che formano una sottile piattaforma di 2340 metri su cui passano le macchine. Sul lato a nord c’è una fortezza che difendeva il passaggio che sembra un castello costruito con la sabbia dai bambini. Quest’anno non abbiamo fortuna e non peschiamo nulla, mentre l’anno scorso, proprio sotto il ponte, avevamo preso una palamita di 3 Kg.

Alle 17.30 arriviamo al lungo canale di ingresso al porto, il tempo si guasta portandoci nubi, foschia e vento contro. Arriviamo al marina di Missolongi alle 19.30 e ormeggiamo con le trappe per la prima volta dopo Yalikavak.

Tratta successiva Kalydon

Tratta precedente Trizonia

Il ponte di Patrasso
Il ponte di Patrasso
Castello Antirrio a Patrasso
Canale di Missolongi
Porto di Missolongi

Renzo Trenta

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *