• Menu
  • Menu

Crociera in Grecia in barca a vela, 2014 (6 Luglio, in navigazione verso Gramvousa, Creta)

L’isola di Imeri Gramvousa si trova nella penisola isolata e selvaggia di Gramvousa a nord ovest di Creta.

Il capitano ci sveglia con in concerto di Boccherini “Musica notturna per le strade di Madrid”, quella utilizzata come colonna sonora nel film Master e Commander, che ogni buon velista dovrebbe vedere, e non solo.

Facciamo colazione con il “Bolero” di Ravel. Togliamo le cime di ormeggio doppie a poppa utilizzate per rinforzare l’ormeggio, prepariamo la randa per l’issata, paghiamo con 13,65 euro la capitaneria per l’ormeggio, scarichiamo i giornali utilizzando un WIFI free di un bar ancora chiuso, togliamo il cavo elettrico e partiamo recuperando le due cime di poppa a doppino e l’ancora a prua. Andiamo a motore, niente vento, onda lunga da nord-est. Alle 14.00 si alza un po’ di vento da sud-est, andiamo di bolina, spegnendo il motore. Siamo all’altezza sul capo a sud Apolitarais di Antikythera, l’isola posta a metà della nostra rotta verso la bellissima isola di Gramvousa all’estremo nord-ovest di Creta. Dopo il capo, il vento si riduce e dobbiamo riprendere con il motore. Mancano 20 miglia all’arrivo, 25 ne abbiamo lasciate alle spalle, vediamo in lontananza le alte montagne di Creta con i 2453 metri del monte Pachnes. Pochi viaggiatori si avventurano fino alla minuscola Antikythera, la più remota isola dell’arcipelago ionico. Dovevamo passarci l’anno scorso ma c’era mare e vento da nord-est che avrebbe impedito l’ormeggio alla fonda nell’insenatura di Potamos posta appunto a nord est dell’isola. Quest’anno, potevamo farlo, ma siamo in ritardo nella tabella di marcia per i due giorni di vento forte che ci hanno costretto ad un giorno di sosta in più a Kapsali. L’isola è desertica e montagnosa circondata da scogliere con la sola insenatura di Potamos per far sbarcare i pochi turisti. Ad Antikythera c’è un solo medico, un poliziotto, un telefono, un kafeneio con trattoria e un monastero. Non ci sono né banche né uffici postali dice una nota guida delle isole greche.

Lesson 1.9 di inglese e arrivo all’isola di Imeri Gramvousa alle 18.20, mettiamo l’ancora su un fondale di 6 metri nell’insenatura sud dell’isola sotto le mura della fortezza che sovrasta sul pianoro la sottostante spiaggia con moletto per i pescatori e i barconi che portano i turisti in visita. Facciamo il bagno, acqua limpida e fresca a 23 gradi. Ci godiamo il silenzio e la pace dell’ormeggio con un sottofondo di musica cubana. 

L’isola di Imeri Gramvousa si trova nella penisola isolata e selvaggia di Gramvousa a nord ovest di Creta. La penisola ospita la splendida distesa sabbiosa di Balos lambita da acque turchesi dove faremo il bagno domani.

Cena con riso in bianco, olio e parmigiano. Con Antonio ci attardiamo in pozzetto, non c’è vento, guardiamo il cielo stellato con una luna a metà della sua corsa mensile che riduce la visibilità delle stelle meno luminose. Un sottofondo di musica classica completa la bellezza del momento che lascia tracce fertili nel nostro percorso di vita.

Tratta successiva Balos

Tratta Precedente visita a Kythira

In navigazione

All’ancora
L’isola di Imeri Gramvousa si trova nella penisola isolata e selvaggia di Gramvousa a nord ovest di Creta.
Tramonto a Gramvousa a nord ovest di Creta.
Renzo Trenta

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *